Maria Ludovica Varvelli Maria Ludovica Varvelli Torino, 1935

Maria Ludovica Lombardi, nata a Torino, si laurea a 22 anni in Scienze Politiche e Sociali discutendo la tesi e poi collaborando con Norberto Bobbio ed a 28 anni in Psicopedagogia con una tesi sulla Psicologia dell’Apprendimento e sulla Psicologia Industriale.

È vicedirettore per cinque anni, oltreché docente, della SFES (Scuola di Formazione per Educatori Specializzati), e pubblica libri di didattica e di educazione giovanile con l’Editore Mondadori e con la  editrice La Scuola di Brescia.

A 30 anni inizia il lavoro di libera professionista a fianco del marito R. Varvelli mantenendo incarichi di docenza alla LUISS, al Master dell’Università di Torino ed all’ Unione Europea a Bruxelles, dove è consulente per 6 anni della divisione Azione Sociale e Formazione.

Ha fatto parte del Consiglio Direttivo dell’AICOD (Associazione Imprese di Consulenza di Direzione, associata alla Confindustria) e della Fondazione Whirlpool.

Ha avuto il premio Umberto Agnelli e il premio GEA per la Cultura d’Impresa. È socia onoraria dell’AIF, Associazione Italiana Formatori.

Progetta seminari manageriali per le maggiori aziende e banche italiane ed ha gestito oltre 2.000 occasioni formative per manager italiani, americani, russi, slovacchi e ungheresi e dell’Unione Europea.

Costruisce e produce programmi di valutazione della potenza e del potenziale delle persone (FUTURA I°, FUTURA II°, VEDO, PROVE, HUMAN PORTFOLIO) adottati ed in uso presso aziende ed organizzazioni multinazionali, industriali e bancarie.

E’ coautrice, insieme con il marito, di 18 libri di management. 

Amministratore delegato del GRAM srl (Gruppo di Ricerca Applicato al Management) nell’ambito del quale vengono realizzati studi, consulenze ed interventi organizzativi per la costituzione di Gruppi aziendali con  integrazione delle specifiche culture, e svolge attività di docenza e consulenza organizzativa.

La professionalità di Maria Ludovica Lombardi si sviluppa in due ambiti precisi: nel contesto aziendale, dove opera con la doppia e alterna veste di consulente operativa per interventi su problemi manageriali, e di responsabile di interventi di sviluppo organizzativo e formazione del vertice aziendale sia esso manageriale che imprenditoriale e nel contesto di studi scientifici e di approfondimento dei problemi di Psicologia del comportamento umano sul lavoro, ed in particolare della intelligenza adulta e dello sviluppo del potenziale manageriale.